Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorarne l'esperienza di navigazione e consentire a chi naviga di usufruire dei nostri servizi online. Se prosegui nella navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.

Voglio fuggire da casa

Salve,
sarò breve. Sono maggiorenne. Se voglio scappare di casa e vivere con il mio ragazzo i miei hanno il diritto di riprendermi? è totalmente contro la mia volontà. Mi minacciano di non farmi piu uscire dalla porta. Mi hanno rinchiusa. Voglio andarmene ma ho paura di mettere nei guai amici o fidanzato. Dove vado? Cosa possso fare?


Risponde il dott. Manuele Matera:

Cara D.,
se hai raggiunto la maggiore età nessuno potrà obbligarti a restare sotto il tetto dei tuoi genitori. Potrebbe essere invece reato rinchiuderti in casa.
Considerando che poni la domanda su un sito di aiuto psicologico mi permetto di dirti che molto spesso la fuga è un’azione per risolvere velocemente un problema ma che rischia poi di caricarci sulle spalle un ulteriore fardello con il quale si camminerà con più difficoltà, ed è un peccato pensare di iniziare una storia affettiva già con un peso.
Capisco comunque che ci sia un passato difficile nella tua famiglia se oggi ti trovi a pensare alla fuga, ma se ce ne fossero gli estremi e se riusciste a farvi aiutare a comprendere cosa sia accaduto tra di voi e come superarlo avreste tutti quanti da guadagnarci e non poco.
In bocca al lupo,
Manuele Matera

Contatti

Dott. Manuele Matera
Psicologo Psicoterapeuta
Tel. 347 7594948
manuele.matera@gmail.com


Dott.ssa Chiara Giustini
Psicologa Psicoterapeuta
Tel. 329 7237166
chiara.giustini@gmail.com

Chiedi agli esperti

Un periodo un po' strano dopo la laurea

ono un ragazzo neolaureato, a maggio ho conseguito la laurea di primo livello in ingegneria e sono indeciso se continuare con la specialistica (mi viene il dubbio che perderò altro tempo)!!!
Da maggio ad ora ho cercato su internet delle offerte di lavoro nel mio campo, ma ho avuto solo due possibilità di colloquio (in una non era richiesta la mia figura, dell'altra, che non mi entusiasma più di tanto, verso fine mese avrò l'esito).
Vengo al dunque! Le scrivo perchè sto passando un periodo un po strano, vedo tutti gli amici che mi stanno attorno lavorare e studiare contemporaneamente e riuscire in entrambe le cose ed essere soddisfatti del loro impegno, mentre io non riesco in nessuna delle due(penso che non sia invidia, ma che mi sento inferiore).
L'altro giorno seduto sulla poltrona feci un elenco dei "sintomi del mio malore" che le riporto:

Leggi tutto...

Free Joomla! template by L.THEME