Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorarne l'esperienza di navigazione e consentire a chi naviga di usufruire dei nostri servizi online. Se prosegui nella navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.

Un aiuto per gli attacchi di panico

Le risposte degli esperti

Buon giorno, ho 28 anni e sono inmigrata in italia due anni fa. Sto soffrendo di attacchi di panico da quest'estate, ho abbastanza chiari i motivi che li causano, ma non so come affrontarli.
Da un pò sento di aver bisogno di parlare con qualcuno esterno al mio circolo affettivo, perchè sento che piano piano non si parla d'altro e quelli che dovrennero essere le mie gioie sono connessi con le paure.
Ho una situazione economica grave, a casa non abbiamo un lavoro fisso, e non posso permettermi di pagare per la terapia, c'è qualche servizio gratuito a cui posso accedere? Mi potreste aiutare?
Grazie mille.

 

Risponde il dott. Manuele Matera:

 

Gentile signora,

avere un’idea sui motivi che conducono agli attacchi di panico significa aver già intrapreso un percorso che potrà portarla a stare bene. Lei sembra aver già chiaro di cosa ha bisogno scrivendo di voler parlare con qualcuno esterno al suo circolo affettivo. Per affrontare ciò è necessario che si faccia aiutare da un professionista esperto, uno psicoterapeuta in grado di aiutarla.

Non è facile trovare una valida offerta di psicoterapia a costo zero, ma se mi specifica in quale zona abita proverò a sentire colleghi del posto e a fare una ricerca per capire se vicino a lei ci sono associazioni o altri servizi di volontariato dove operino seri psicoterapeuti in grado di aiutarla.

Attendo di conoscere il paese dove risiede, le comunicherò in email i risultati della mia ricerca.

 

Cordialmente,

dott. Manuele Matera

Contatti

Dott. Manuele Matera
Psicologo Psicoterapeuta
Tel. 347 7594948
manuele.matera@gmail.com


Dott.ssa Chiara Giustini
Psicologa Psicoterapeuta
Tel. 329 7237166
chiara.giustini@gmail.com

Chiedi agli esperti

Mi masturbo da 20 anni

Salve, ho 35 anni e da 20 mi masturbo con pornografia e pensieri di tipo pornografico. A 10 anni sono stato quasi violentato da 2 miei compagni che hanno messo il loro pene nella mia bocca ma io sono riuscito a scappare! A 13 anni ho cominciato ad avere rapporti orali con miei amichetti di scuola. A 14 anni preso il motorino e uscendo con ragazze mi sono spesso fidanzato e di conseguenza ad fare sesso con loro, ma a 19 anni la mia migliore amica a voluto avere 1 storia con me anche se era fidanzata. Dopo 2 mesi è ritornata con il suo ragazzo facendomi impazzire di gelosia, invidie e noia. Sono stato tanto male senza mai aprirmi con nessuno e tutti nel paese mi prendevano per il culo e umiliato. Nel 2006 ho tentato il suicidio perche andavo a prostitute e trans. Sono andato quindi in comunita ma non e' servito a niente. Ora mi ritrovo solo a masturbarmi 2-3 volte a settimana e a pensare alla ragazza che mi ha fatto ammalatre. Cosa posso fare per uscire da questa orrenda vita? Grazie

Leggi tutto...

Free Joomla! template by L.THEME