Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorarne l'esperienza di navigazione e consentire a chi naviga di usufruire dei nostri servizi online. Se prosegui nella navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie.

L'incontro

Articolo pubblicato su Il Tirreno, Cronaca di Montecatini Terme, 28 dicembre 2011

L'INCONTRO
Rapporti genitori-figli al centro Prometeo

PIEVE A NIEVOLE. I rapporti tra genitori e figli sono sempre più complicati. Per questo il centro di aiuto psicologico Prometeo organizza, da anni, incontri grautiti per i papà e le mamme.
L'ultimo è andato in scena poche sere fa, nella sede di via Calamandrei a Pieve a Nievole. Titolo: "Le risorse e le difficoltà di essere genitori".
Una quindicina di mamme sono intervenute per parlare dei loro figli, esporre i propri dubbi ed ascoltare le strategie educative più efficaci, per poi metterle in pratica.
Relatrice, la dottoressa Chiara Giustini, conosciuta in molte scuole per la sua attività di psicologa. «Vogliamo ringraziarla - hanno detto i genitori che hanno partecipato all'incontro - per la sua estrema disponibilità, per la professionalità e per i preziosi consigli».
Per prenotazioni e per conoscere il calendario dei prossimi appuntamenti: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.; 329 7237166

Contatti

Dott. Manuele Matera
Psicologo Psicoterapeuta
Tel. 347 7594948
manuele.matera@gmail.com


Dott.ssa Chiara Giustini
Psicologa Psicoterapeuta
Tel. 329 7237166
chiara.giustini@gmail.com

Chiedi agli esperti

Comportamento a scuola

Buongiorno,
sono la mamma di una bambina di sei anni. Frequenta la classe prima della scuola primaria. Ho incontrato la sua insegnante nei corridoi della scuola e mi ha detto che mia figlia è spesso con la testa fra le nuvole. Ovviamente ho iniziato a pormi delle domande... su un possibile disturbo di apprendimento. Ha una certa difficoltà a memorizzare i giorni della settimana, però per esempio si era fissata di voler imparare ad allacciarsi le scarpe e ci è riuscita. A scuola è tranquilla... e sicuramente ancora un po' immatura per la lettura per esempio però non mi pare per ora di osservare niente di strano. Ogni bambino ha i suoi tempi.
Ovviamente la frase dell'insegnante continua a farmi pensare. Che fare? Chiedere un colloquio? Aspettare e osservare?
Grazie

Leggi tutto...

Free Joomla! template by L.THEME